Il CET–Bagnone (Centro Educativo Territoriale) nasce come volontà politica (delibera n.77 del 27/4/2005) con l’intento di aiutare i giovani a trovare motivi educativi nel territorio in cui vivono, appropriandosi del meccanismo sociale dei rapporti tra chi oggi usa il territorio e la storia dei gruppi umani che hanno contribuito alla sua formazione, promuovendo la partecipazione attiva del cittadino, adulto o ragazzo, allo sviluppo della comunità, quale risorsa che non può essere vissuta come atto spontaneo ma incoraggiata e spiegata.
Per questo motivo il CET Bagnone vuole porsi in relazione con molte delle iniziative e dei servizi che il territorio produce, ottimizzando il ruolo di coordinamento delle risorse e contribuendo a sostenere la progettualità a lungo termine.
La denominazione stessa di Centro Educativo Territoriale richiama l’attenzione al territorio (la Valle del Bagnone), come complessivo parco culturale e naturale dove convivono ambiente naturale e storia della sua antropizzazione.
Il territorio infatti, se compreso e valorizzato, può esprimere le sue piene potenzialità educative, dando alle giovani generazioni il senso di appartenenza alla propria terra, attraverso il riconoscimento della loro identità culturale, presupposto fondamentale ad una partecipazione consapevole ed attiva dell’individuo alla vita della comunità e al suo sviluppo.
È dunque necessario, per lo sviluppo di un progetto di valorizzazione del bene territorio, essere in grado di gestire azioni educative complesse, che mirino a riattivare una relazione diretta fra le persone e l’ambiente di vita. Si tratta di promuovere esperienze educative in cui gli utenti si rapportino al territorio passando dalla ricerca alla sua valorizzazione e salvaguardia, utilizzandolo come laboratorio di conoscenze mediante percorsi di acquisizione ed elaborazione delle informazioni.
L’uso sinergico delle banche dati presenti sul territorio (in particolare la sezione didattica degli archivi - Archiweb - e i materiali multimediali del Museo Archivio della Memoria) permette di attivare esperienze di progettazione partecipata dello spazio pubblico, azione che permette collegamento ed interazione tra fasce di utenza differenti, costituendo un canale importante di dialogo e di confronto inter-generazionale.
Di qui emerge il ruolo dei bambini, dei ragazzi e della scuola in una prospettiva mutata e nuova di partecipazione e di interazione tra essa e il territorio, come istituzione e come comunità.
- Scarica il progetto educativo CET in formato .PDF di Adobe Acrobat Reader (146 kb)
Scarica Adobe Acrobat Reader   
 
Questo progetto è stato finanziato dall’Unione Europea attraverso l’ I.C. LEADER PLUS
 
2007 Comune di Bagnone - Informativa sul copyright dei contenuti - CREDITS